Business Intelligence, IoT e Smart Dashboards

Colleziona. Elabora. Analizza.

Tutto ciò che serve per il management territoriale, per l’integrazione di dati da diverse fonti, per l’attivazione automatica di processi.

IOT: l'Internet delle Cose

Il Tuo mondo ora è nelle Tue mani

dotted-line-angle

AlienData è il punto di riferimento per sistemi di Internet of Things e Business Intelligence in grado di apportare effettivo valore aggiunto alla tua organizzazione.

AlienData progetta e realizza  per te il tuo sistema di Business Intelligence , mettendo a punto di modelli, metodi, processi e strumenti che rendono possibile la raccolta regolare ed organizzata di dati  attraverso l’IoT e che, attraverso elaborazioni, analisi o aggregazioni, ne permettono la trasformazione in informazioni, la loro conservazionereperibilità e presentazione attraverso potenti Dashboards, in forma semplice, flessibile ed efficace, tale da costituire un supporto alle decisioni strategiche e operative.

L'informazione Ti gira intorno

Ora sai come usarla al meglio

Sorgenti Multiple

Le informazioni possono essere raccolte da reti di sensori, canali RSS, servizi web, etc. Un sistema altamente flessibile che trova applicazione in numerosi settori.

Personalizzabile

Le logiche di elaborazione dei dati collezionati sono programmabili. Ciò consente di eseguire processi sulla base delle informazioni raccolte ed eseguire azioni specifiche al verificarsi di determinati esiti dell’elaborazione.

Dashboard semplici

I cruscotti di analisi delle informazioni e di visualizzazione dei dati geospaziali sono costruite con i principi del Material Design, per ottenere il massimo della usabilità e della semplicità di utilizzo.

Notifiche

Quando una situazione critica è rilevata dalle logiche di elaborazione programmabili, messaggi di notifica vengono inoltrati verso i decisori, con link allo specifico scenario di criticità.

Individua le sorgenti

Colleziona i dati

Applica algoritmi

Crea mappe

Analizza i dati

Crea la tua Dashboard

Business Intelligence: la chiave dell'evoluzione dell'informazione

Dota la tua organizzazione di un sistema di comando e controllo finalizzato al supporto alle decisioni, alla gestione e al coordinamento di interventi sul territorio. Integrato e interoperabile, ad accesso web, è un sistema di allerta precoce, pensato per combinare informazioni provenienti da diverse fonti (es. reti di sensori, servizi meteorologici, social network streams, dati geografici, dati da satellite, dati da droni, etc) applicando logiche elaborative programmabili, al fine di individuare (Detection) scenari anomali o critici, inviare messaggi di allerta precoce (Early Warning) alle autorità competenti e fornire un cruscotto web (Smart Dashboard) per la visualizzazione rapida e intuitiva dello scenario e/o per analisi storiche o predittive delle informazioni a disposizione.

Adotta le tecnologie abilitanti per la trasformazione di dati in informazioni, di informazioni in conoscenza e  di conoscenza in piani che orientano il processo decisionale ai vari livelli dell’organizzazione: la business intelligence rappresenta, infatti, lo strumento chiave dell’evoluzione verso una gestione sempre più efficace e strategica delle informazioni.

Questa tecnologia a può essere adottata per diversi temi di allerta: dalla prevenzione, la mitigazione e la valutazione delle emergenze legate ai rischi naturali, al contrasto dell’abusivismo, alla lotta a i reati ambientali, etc.

IOT e Smart Dashboards: il controllo completo delle informazioni

business intelligence and smart dashboardIl sistema applica un approccio molto semplice e flessibile: collegarsi a flussi di dati aperti disponibili, elaborare le informazioni e generare l’avviso. Infine, viene utilizzato un cruscotto web per la rappresentazione visiva delle situazioni critiche, per analisi storiche e valutazioni preventive.

Internet of Things

L’Internet delle Cose è una delle nuove frontiere, in via di consolidamento, dell’uso della rete internet. Non più solo le persone o le imprese, sono riconoscibili sulla rete Internet, ma anche le cose possono esserlo. Cose, oggetti, strumenti che acquisiscono intelligenza, ovvero capacità di rilevare informazioni e di comunicarle. L’Internet of Things apre importantissime prospettive in termini di rivisitazione dei sistemi informativi aziendali, aprendo la strada a integrazione di informazioni sempre più dettagliate e elaborate in realtime. L’IoT rappresenta una importante occasione di sviluppo per la tua organizzazione.

Scegli il meglio come tuo partner. Scegli AlienData.

Big Data

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una evoluzione tecnologica che ha portato al notevole incremento di dispositivi in grado di automatizzare numerose operazioni, sia nel mondo produttivo, sia nella vita quotidiana. Dalle nuove reti di sensori smart al flusso dei social network, l’enorme quantità di dati complessi che prende il nome di big data non può essere analizzata con i tradizionali RDBMS (Relational Database Management System), poiché questi ultimi non sono in grado di gestirne né l’archiviazione né l’analisi in velocità. Per analizzare i big data AleinData realizza soluzioni basate su  NoSQL DB, archivi di dati che non richiedono uno schema fisso (schemaless) e che consentono altissime prestazioni in termini di ricerca ed elaborazione delle informazioni.

Case Study: HELP - Sistema di Early Warning per gestione delle emergenze

H.E.L.P è un sistema di Comanda e Controllo per il monitoraggio e l’allerta precoce, utilizzato per la prevenzione, la mitigazione e la valutazione dei disastri, siano essi terremoti, incendi o eventi meteorologici.

È stato concepito per essere facilmente gestibile, personalizzabile e accessibile a tutti gli utenti, per facilitare la risposta umanitaria e governativa. Nella sua essenza è uno strumento web di preparazione al soccorso che può essere utilizzato per supportare le decisioni  per un migliore livello di mitigazione del rischio e erogazione del soccorso.

Inizialmente chiamato E.W.A.R.E. (Early Warning and Awareness of Risks and Emergencies – Allerta precoce e consapevolezza del rischio e dell’emergenza)nell’ambito di un accordo di collaborazione tra CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e World Food Program delle Nazioni Unite, il sistema HELP è stato sviluppato dal laboratorio geoSDI del CNR, in collaborazione con Aliendata,  per la prevenzione, la mitigazione e la gestione delle emergenze. HELP è un sistema di comando e controllo finalizzato al supporto alle decisioni alla gestione e al coordinamento di interventi sul territorio.

HELP è sistema di allerta precoce sviluppato per fornire una valutazione visiva rapida ed intuitiva degli scenari critici per gli allarmi su Inondazioni, Nevicate, Piogge intense, Terremoti e Siccità.
In altre parole, il sistema dà ai decisori una visione molto rapida e immediata su un’eventuale emergenza da gestire così che, una volta valutata l’effettiva criticità imminente, possano essere attivate tutte le azioni della Risposta all’Emergenza.

La soluzione HELP può essere personalizzata per  raccogliere informazioni da diversi canali e trattare i più diversi temi . Ha infatti una logica semplice e flessibile, ma molto efficace per determinare un allarme precoce che può essere così sintetizzata:

  • Osservazione: Osservazione continua delle fonti di dati sul temi di allerta configurati
  • “Detection”: Applicazione di “intelligenze” (programmabili) per combinare le informazioni osservate e rilevare situazioni critiche, superamento di soglie, popolazione potenzialmente coinvolta dagli eventi, ecc
  • Visualizzazione: Messa in evidenza degli elementi critici sulla mappa
  • Notifica: Invio di messaggi di allerta alle autorità competenti / decisori

Crawling di informazioni

Un modulo specifico si occupa di per fornire i servizi necessari all’attuazione del sistema di early warning.
Terremoti, incendi, siccità e precipitazioni sono esempi di eventi in tempo reale. Per completare lo scenario, alcuni canali di notizie RSS vengono utilizzati per ottenere la situazione reale nell’area di interesse.
La parte server è progettata per essere il più flessibile possibile: consente di connettersi a servizi di monitoraggio di terze parti per includere vari tipi di eventi.
D’altra parte, il modulo espone API che consentono ai client di “iscriversi” a specifici “canali di allerta”, collegati ad un particolare tipo di evento (canale di early warning).

Questo componente server è responsabile di:

  • Eseguire la scansione delle sorgenti / dei servizi configurati (Origine dell’allerta)
  • Controllare se si è verificato una condizione critica
  • Memorizzare i dettagli dell’evento in un database interno (basato su ElasticSearch)
  • Esporre una API REST per l’interrogazione dei dettagli dell’evento
  • Eseguire elaborazioni per determinare gli effetti combinati, come ad esempio:
    • Stima della popolazione interessata con riferimento ai dati di popolazione e rischio / esposizione / dati di vulnerabilità
    • Inviare un avviso di posta elettronica a un elenco di utenti configurato, con incluse le informazioni di base sull’evento e un collegamento alla dashboard Web  (sull’evento).
    • Preparare e servire il pacchetto di tutte le informazioni relative ad un evento di avviso precoce. Questo pacchetto di informazioni viene visualizzato dal Dashboard Web Early Warning.

Processamento delle informazioni

Quando deve generare un avviso? È sufficiente che un evento naturale si verifichi per attivare un avviso?
Quando si verifica un evento, è necessario segnalare un avviso precoce quando l’evento può causare danni a persone e / o infrastrutture.
Solo la posizione e l’entità dell’evento non sono sufficienti per stabilire se un avviso deve essere generato o meno. Questo è il motivo per cui la interazione con ulteriori fonti di dati sulla popolazione, sulle infrastrutture e sui punti storicamente colpiti da eventi simili è cruciale e inclusa.

Metodologia del processo di elaborazione

E’ stato quindi considerato importante pensare ad un approccio flessibile e trasparente:

  • Una condizione agisce da trigger
  • I dettagli dell’evento vengono incrociati con i dati di popolazione, le infrastrutture e i punti storicamente colpiti da eventi simili
  • Il processo estrae la popolazione potenzialmente colpita e punti potenzialmente investiti dall’evento (edifici, infrastrutture, ecc.)

L’approccio adottato per il processamento (a prescindere dal tipo di rischio) è indipendente dalla risoluzione. L’accuratezza dei dati estratti invece non lo è. Ma essendo processo  indipendente, i dati sulla popolazione e sui fattori di rischio possono essere aggiornati e migliorati nel corso del tempo, dando luogo a informazioni più accurate estratte.

Un esempio di elaborazione eseguita:
Quando la previsione della pioggia nell’area di interesse si trova in un determinato intervallo di intensità configurato, si interseca lo strato di zone di rischio e si evidenziano le geometrie intersecate; Si Intersecano i punti di rischio storicamente esposti a danno e si evidenziano i quelli interessati dall’evento in esame; Si interseca lo strato di densità della popolazione e si calcola il numero di persone potenzialmente coinvolto; Si memorizzano tutte queste informazioni assegnando un ID di Allerta; Si Invia un’email alla mailing list configurata con il collegamento alla dashboard, avendo l’ID di Allerta come parametro per centrare la mappa e caricare lo scenario correlato.

Invio Messaggi di Allerta

Una Interfaccia di Configurazione consente di definire diversi parametri per i diversi temi di rischio. Ad esempio, è possibile determinare la grandezza minima di un terremoto che genera un allarme, o soglie di precipitazioni, soglie di intensità del vento e così via.
È inoltre possibile configurare l’elenco degli indirizzi e-mail degli utenti che dovranno essere allertati e l’area di interesse.
Un elenco utenti può ricevere quindi un messaggio quando succede una sequenza di eventi.
Infatti, se viene rilevata una situazione critica (corrispondente ai criteri di configurazione) (ad esempio un terremoto con magnitudine maggiore di un certo valore o previsioni di pioggia di una certa intensità), un elenco di utenti riceverà un’email.
Il messaggio di posta elettronica contiene l’informazione generale di avviso (tipo, posizione, “entità” dell’evento) e un collegamento alla dashboard HELP che consente ai riceventi di visualizzare immediatamente lo scenario dell’evento selezionato.
Il modulo di posta elettronica agisce non solo quando si verifica un evento critico, ma anche con un periodo: ad esempio, un elenco di eventi può essere inviato periodicamente in tempi prestabiliti, in modo che i gestori ottengano una visione (ad esempio ogni giorno, settimana, ecc.) degli eventi e delle situazioni correlate che si sono verificate.

La Dashboard

Il sistema è basato sulla gestione simultanea di più flussi di dati.
Un pannello in alto a sinistra carica gli avvisi recenti. Un menu consente di filtrare su di un tema specifico (terremoto, tempo, incendi, siccità). Selezionando un elemento dall’elenco, la dashboard carica sulla mappa le informazioni correlate, come la posizione dell’allarme, le condizioni meteorologiche in quella posizione, la popolazione potenzialmente coinvolta all’interno di tre buffer, le notizie di Rss relative all’area interessata.

Ogni stream interagisce con altri flussi seguendo le regole e la logica definite nella logica di elaborazione. La sequenza in cui vengono eseguiti i collegamenti tra i flussi crea un effetto a cascata. Ciò fornisce una visione immediata di ciò che accade quando si verifica un evento.

Naturalmente è possibile sovrapporre altri layer WMS alla mappa per eseguire le valutazioni.
Altre schermate possono essere utilizzate per consultare le previsioni o i dati storici sui temi selezionati o sull’evento Critico selezionato. Per ogni evento l’utente autenticato può anche caricare documenti e file, arricchendo la descrizione dell’evento stesso.

Assistenza, Supporto, Formazione

AlienData ti accompagna nell’acquisizione delle sue soluzioni con piani di formazione, training on the job, assistenza e supporto tecnico. AlienData dispone infatti di un qualificato Team di tecnici, pronto non solo a supportare il cliente nella messa in opera delle soluzioni, ma anche ad affiancarlo nella progettazione di percorsi di integrazione delle soluzioni AlienData con sistemi pre-esistenti.